Menu

Buon Natale con una vecchia poesia, ancora attuale

Faccio a tutti l’augurio di un felice Natale con una vecchia poesia che ho scritto sedici Natali fa.

Natale?
Presente

Natale?
Presente.
Sei pronto?
Impaziente
Hai fatto i regali?
Come tutti i Natali
Tua moglie è contenta?
Almeno lo ostenta.
E i figli che fanno?
Quel che fanno ogni anno.
Ma tu cosa provi?
Una gioia e un dolore
La gioia per cosa?
Per “quelli” che ho intorno.
E invece il dolore?
Per “quello” che ho intorno.
La differenza qual è?
Devo startelo a dire?
Ci vuol poco a capire.
Non lo vedi che intorno
Si peggiora ogni giorno?
Fuori qui dalla stanza

C’è soltanto arroganza
E il fascismo già avanza
Con la sua intolleranza.

Ho capito, sta calmo…che è stato?
Chiedo scusa, mi sono scaldato.
Non è niente, continua a parlare.
Che cos’altro mi vuoi domandare?
Dov’è la poesia di Natale?
È ancora allo stato embrionale
La rima è pur sempre baciata?
Sì, ma non sempre è appropriata
Che problemi hai trovato a creare?
Non c’è niente che mi faccia ispirare.
E allora che credi, che è meglio mollare?
Pensaci bene, proprio questo vuoi fare?
Ma no, chi l’ha detto? Soltanto che io…
Io, io, solo io…. Non sei tu che sei il Dio.
Se tanto brutto ti sembra il tuo mondo
Deciditi a fare una scelta di fondo
D’accordo, ho capito: che cosa consigli?
Guarda negli occhi tua moglie e i tuoi figli
Invece di stare qui a macerarti
Pensa a chi ancora continua ad amarti.
Stringiti al petto l’intera famiglia

Quegli altri il diavolo, vedrai, se li piglia
Dimentica il mondo, pensa ai tuoi cari
E non scivolare sui toni volgari.

Però se un insulto mi scappa dal petto…
Non preoccuparti, non sarai maledetto.
Anzi, guarda, se ti può consolare
Mettiamoci insieme e proviamo a rimare.
Diciamolo in coro rivolti ai potenti,
Quelli che vogliono piallarci le menti:
Voi che pensate soltanto al potere
Voi che volete ricchezze e piacere
Voi che pensate la guerra sia un gioco
Voi che degli altri vi importa assai poco
Voi che lanciate le bombe a Kabul
Date retta al Signore: andate a fancul.

Natale 2001

About admin

No comments