Menu

3 ottobre, giornata della memoria delle vittime migranti

Erano le 7 del mattino del 3 ottobre 2013, al largo di Lampedusa, poco lontano dall’Isola dei Conigli. Il mare era calmo, ma d’improvviso l’azzurro delle sue acque diventò rosso. Una torcia caduta nel deposito del gasolio aveva provocato l’incendio di un barcone carico di migranti. Il Mediterraneo in un istante si trasformò in una bolgia dantesca: 368 morti e 20 dispersi, la più grande tragedia migratoria del Duemila.
Il 3 ottobre è diventata la giornata della memoria delle vittime delle migrazioni. Cerchiamo di onorarla nel più civile dei modi.
Lo dico ai politici, non ai miei cinque lettori.

About admin

No comments