Menu

Quella domanda che ricorre in ogni caso di stupro

L’aspetto più vergognoso del periodo barbaro che stiamo vivendo è forse la domanda che ci facciamo tutti, e sottolineo tutti, quando giunge notizia di uno stupro. “Di dov’è l’aggressore? È un migrante? È italiano? È uno dell’Est?”. Non ci interessa tanto sapere come è andata, come sta la vittima, che cosa ha fatto la polizia… No, ci interessa soltanto conoscere la nazionalità dell’aggressore, nella speranza di poter dire “visto?” o nel timore di dover tenere la testa bassa e la bocca chiusa.

About admin

No comments